lingua

I nostri case report

Gruppo frontale

Dott. Lorenzo Graiff
Prima
Dopo

” Le caratteristiche camaleontiche di Estelite Asteria hanno permesso di ottenere un ottimo mimetismo della plastica additiva dei due incisivi; l’ottimale passaggio cromatico è stato raggiunto infatti con l’impiego prevalente di un’unica massa body. L’utilizzo poi di piccole quantità di massa smalto hanno consentito di rendere più naturale ed estetico il margine incisale ricostruito degli elementi 11 e 12. Anche per la cementazione del ponte Maryland in E-max è stata impiegata una massa smalto (Estelite Asteria NE): il nuovo composito Tokuyama presenta infatti anche un’ottimale consistenza per essere impiegato nella cementazione adesiva di restauri indiretti in composito o ceramica senza la necessità di essere preriscaldato. ”

Per il caso completo e per seguire tutti i passaggi, vedere il pdf allegato o i dettagli qui sotto.

Dettagli intervento

Fig. 1:

Paziente femmina di 53 anni: OPT all’inizio della terapia(endo-orto-implantoprotesica)

Fig. 2:

Fase ortodontica di riallineamento del gruppo frontale superiore

Fig. 3:

Plastica gengivale per condizionare la forma dell’emergenza dell’elemento 22 provvisorio

Fig. 4:

Elemento 22 provvisorio ribasato e inserito nel sezionale

Fig. 5:

Guarigione a 1 settimana dalla plastica gengivale

Fig. 6:

Montaggio della diga di gomma e particolare della forma degli elementi 11 e 12 prima dell'intervento di coronoplastica

Fig. 7:

Mordenzatura con acido ortofosforico al 39% (Tokuyama Etching Gel HV) e protezione degli elementi 21 e 13 con matrici trasparenti

Fig. 8:

Fase della coronoplastica addittiva sull'elemento 12

Fig. 9:

Coronoplastica additiva terminata ( sono state utilizzate due masse Estelite Asteria, A2B e YE)

Fig. 10:

Visione palatale durante la fase di cementazione del ponte Maryland in e.max-CAD

Fig. 11:

Visione vestibolare del ponte Maryland appena cementato

Fig. 12:

La visione frontale del caso ultimato: coronoplastica addittiva di 11 e 12 (Estelite Asteria A2B e YE) e ponte Maryland in e.max-CAD, eseguito da Odt. Alfredo Rizzati Portomaggiore (FE)

I NOSTRI PRODOTTI UTILIZZATI IN QUESTO CASE REPORT

product-thumbnail

Estelite Asteria

vai al prodotto >>
product-thumbnail

Tokuyama EE-Bond

vai al prodotto >>

ALTRI CASE REPORT

Rifacimento alla poltrona di protesi incongrua

visualizza il case report >>

Cementazione di intarsio in disilicato di litio

visualizza il case report >>

Cementazione di corone in disilicato di litio

visualizza il case report >>

Maskage di una lesione in smalto

visualizza il case report >>
Logo